una casAnormale

PULIZIA A ZONA: LA CUCINA – gli elettrodomestici

Ben ritrovate ragazze questa settimana siamo in zona cucina e lo saremo anche la prossima. Perché scrivendo l’articolo sulla zona cucina mi sono resa conto che c’erano dei giorni che richiedevano davvero molto più di 15 minuti. Quindi ho diviso in due settimane la cucina anche perché si sa in cucina c’è molto da pulire.

Iniziamo:

LUNEDÌ: partiamo dalla cosa forse più noiosa: il forno (vedi articolo pulizia forno)

MARTEDÌ: tostapane chi c’è l’ha, chi lo usa. Laviamolo bene esternamente con un panno umido attenzione a non far cadere acqua dentro ma soprattutto puliamolo dentro cercando di eliminare più briciole e attaccature di sottilette possibili e mettiamo in ammollo le grigliette.

MERCOLEDÌ: bollitore, questa è davvero un’operazione veloce. Riempitelo di acqua e aceto fatelo bollire et voilà eventuali residui di calcare eliminati. Quindi passiamo alla macchina del caffè, smontiamola laviamo il serbatoio e tutti gli eventuali pezzi che tendiamo a non pulire mai.

GIOVEDÌ: microonde e qui facciamo due cose in una. Prendete un bel recipiente da microonde riempitelo di acqua e aceto, immergete le vostre spugne da cucina e mettete tutto nel microonde per un paio di minuti alla massima potenza. L’acqua deve bollire ed emanare vapore, a questo punto aprite il microonde prendete la vostra ciotola, mi raccomando con un guanto da cucina perché scotta! (chiudete subito il microonde) Cercate di far raffreddare un panno sotto acqua corrente ed andate a passare tutte le superfici del microonde, vi basterà davvero dare solo una passata, in quanto il vapore creato nella bollitura avrà ammorbidito tutti gli eventuali schizzi di cibo. quindi microonde pulito e spugne igienizzate 😉

VENERDÌ: lavastoviglie. Svuotatela (se piena) iniziate a controllare tutti i buchini che non siano otturati, smontate filtro e doppio filtro pulitelo magari mettendolo ammollo nel lavandino. Pulitelo con l’aiuto di uno spazzolino ed il vostro detersivo preferito, controllate se c’è il sale nella vaschetta, pulite le guarnizioni, date una bella passata a tutte le pareti, ( io uso bicarbonato e aceto) rimontate tutto e fate fare un lavaggio a vuoto (meglio breve per evitare sprechi).

SABATO: la cappa. Per chi ha la fortuna di avere quelle ‘nuove’ smontatela e mettete i pezzi in lavastoviglie oppure a mollo nel lavandino con acqua bollente ed il vostro sgrassatore preferito. Chi ha un modello vecchio si armi di pazienza: apritela togliete il feltro e controllate se sia il caso di cambiarlo. Con un panno e sgrassatore iniziate a lavarla tutta, non dimentichiamo tutte le pareti vicine e gli angolini più nascosti, aiutatevi con uno spazzolino (se non volete sporcare il gas copritelo).

DOMENICA: controllate tutti i vostri robot da cucina una spolverata a quelli che non usate quasi mai e valutate se è il caso di tenerli oppure darli via recuperando spazio.

Io vi saluto e vi aspetto domenica prossima, sempre in zona cucina.

Erika di Una casAnormale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *