emotions mamy

FASI DI VITA: QUELLA DEI “BIMBOMINKIA”

POST AD ALTO CONTENUTO DI VERITÀ – ASTENERSI DEBOLI DI CUORE

Bla bla bla… i figli sono “piezz e core”, noi li amiamo, noi faremmo di tutto per loro.

Bal bla bla..

Si ok, tutto vero, ma se mi conoscete un po sapete anche che io racconto non solo gli aspetti belli e positivi della maternità e della vita ma anche gli aspetti meno instagrammabili delle mie giornate.

Prima c’è stata la fase KOALA, dove lui piccolo, neonato, vuole sempre stare in braccio. Vuole il contatto con la sua mamma, vuole il seno, vuole sentire il suo fiato.

Ok d’accordo, è giusto e glielo concediamo a quello scricciolo bellissimo per cui ho sofferto le pene dell’inferno per metterlo al mondo. (Ma questo è un’altro discorso).

Poi ci sono stati i TERRIBLE TWO, la famosa fase dei terribili due anni dove se lo definiscono “Terribile” un motivo ci deve essere. La fase in cui camminano e distruggono tutto in piena autonomia, dove ogni capriccio si trasforma in una vera e propria guerra. Questa è la fase in cui non riescono ad esprimersi correttamente e quindi tu fatichi a capirli. Loro si innervosiscono e si trasformano nella bambina indemoniata del famoso film “L’Esorcista”. Tu perdi le forze e la pazienza e le dai tutte vinte. Poi da grandi quando saranno strafottenti e risponderanno sappi che la colpa sarà la tua (sempre e comunque, a prescindere da tutto!!!), perchè tu sei stata troppo accondiscendente quando erano piccoli.

Ho reso l’idea, no?

Poi si arriva alla fase successiva. Quella dove non sono ne carne , ne pesce. Quella in cui sono già grandi per comportarsi da bambini, ma ancora piccoli per definirli adolescenti.
Questa è la fase che io odio, odio e odio. È una fase che vedo attraversare soprattutto dai maschietti, e giustamente con il culo che mi ritrovo anche mio figlio c’è dentro.
Questa è la fase dei BIMBI MINKIA, non mi dire che non è vero perchè ti mando mio figlio a vivere per un mese a casa tua!

La fascia di età che va dai 6 anni e secondo me dura per tutto il periodo scolastico delle elementari.

Oddio, a dire il vero per alcuni uomini la fase “bimbominkia” dura anche per tutta la vita ma non fasciamoci la testa prima di cadere e speriamo solo che i nostri figli l’attraversino e basta, senza rimanerci dentro a vita.

 

Risultati immagini per bimbi minkia

 

Ma cosa è precisamente questa fase?

È la fase in cui ti guardano e ridono, senza motivo, senza una giustificazione. È la fase in cui tu li rimproveri e loro  ti fanno le smorfie. L’età in cui tu eviti categoricamente di fare una cosa avvisandoli che dopo ci saranno delle conseguenze se disubbidiscono, e loro puntualmente disubbidiscono.

Arggghhhh

Questa è la fase in cui tu ti domandi ogni giorno “chi me l’ha fatta fare, non potevo andare al cinema quel giorno” e il momento in cui realizzi che dovresti iniziare a fare joga, o meglio karate, così almeno sapresti come stenderlo al tappeto senza fargli male.

(Questa mi è venuta adesso ma devo ammettere che non è una cattiva idea, ci penso seriamente va.)

In questa fase, non solo ti accorgerai che i comportamenti infantili di tuo figlio ti urtano, ma se lui è in branco, cioè con altri amichetti noterai come tutti insieme avranno dei comportamenti da “bimbominkia”. E improvvisamente vorresti che lui abbia 30 anni, con la testa sulle spalle, un lavoro e magari in procinto di sposarsi così la sua stanza diventerà la tua cabina armadio.

Ma cara mamma, o nonna, o zia che stai leggendo, prima che lui arrivi a i 30 anni di mezzo c’è l’adolescenza, altra nota dolente. E mentre la fase dei bimbominkia la risolvi con uno scapellotto, una punizione, o semplicemente con una ramanzina, i problemi dell’adolescenza sono più complicati, in poche parole, che Dio ce la mandi buona!

3 thoughts on “FASI DI VITA: QUELLA DEI “BIMBOMINKIA”

  1. ciao, non posso dire che tu abbia torto, forse ora sei anche molto stressata dalla situazione, che ti assicuro chi più o chi meno tutti ci siamo passati, nessun genitore è così bravo da riuscire con calma e serenità a passare certi momenti senza desiderare che siano già cresciuti…. però una cosa te la voglio dire, io ho 55 anni e 2 figli di 21 e 24 anni, posso anche ritenermi fortunata per come sono cresciuti e per ciò che sono diventati, ma non c’è un giorno che passi in cui non desideri tornare a quando avevano 2 o 3 anni, sapendo benissimo ciò che mi aspetterà, perchè già l’ho vissuto, vorrei tornare alle pappe, ai pannolini, ai pianti per un nulla, ai compiti, ai colloqui con i professori, a passare le ore parlando quasi inutilmente con un figlio e cercare di strappolare una parola all’altro molto più chiuso…. rivorrei tutto questo e tanto altro, con tutto il mio cuore e dal profondo della mia anima…ora ti sembrerà impossibile, ma un giorno mi capirai…in bocca al lupo

    1. So già che hai ragione, che un giorno quando le cose saranno più complicante vorrò tornare anche io a questi momenti. Sono fasi, le ho attraversate anche io. Diciamo che adesso ci ridiamo su, aspettando che crescano 😘

  2. sono certa che sarà così, non siamo wonderwoman, siamo umane con le nostre fragilità, siamo sempre sotto pressione e a volte molto stanche, sbagliamo cercando di fare del nostro meglio, ma è tutto normale…aspettiamo che crescano :-))

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.