collaborazioni, emotions mamy

COME RICAVARE UN UFFICIO IN CASA

Quando si progetta o si compra cosa forse non ci si pensa immediatamente. Può capitare che non se ne senta la necessità, che non serva, oppure la necessità può comparire in un secondo momento.

Quando noi abbiamo arredato casa avevamo uno spazio adibito ad ufficio. Poi le esigenze della famiglia sono cambiate e abbiamo eliminato l’ufficio per far spazio ad una cucina più confortevole.

Ma ci mancava qualcosa. Ci mancava il nostro piccolo ufficio, una scrivania, una sedia, una postazione pc insomma.

Non ci siamo abbattuti però, ci siamo inventati il nostro piccolo spazio. Fortunatamente la vecchia scrivania non l’avevamo buttata e le abbiamo trovato un nuovo posto.

Dovete sapere che la nostra casa si sviluppa su più livelli, e le stanze erano tutte occupate perché adibite a camera da letto, cameretta per i bambini, bagno e cucina.

Però, c’è un però. Noi abbiamo un vano scala, che io odio da morire perché sono la parte più fredda della casa. Poi sono tante e spazzarle ogni volta è un lavoraccio.

Ma queste sono state la mia salvezza!

Il nostro ufficio ha preso vita proprio lì, in fondo al vano scala. Un punto morto che nessuno usava perché a vista e non utilizzabile.

Ma devo dire che il merito è tutto del marito, (volevamo buttarlo e invece!) l’idea è stata sua. Un giorno senza dirmi nulla sento dei rumori provenire dalla tavernetta. Stava praticamente sistemando la nostra piccola stanza uscita dal nulla, il nostro ufficio.

Ha sistemato la scrivania, appeso alle pareti intorno le foto dei nostri figli, ci ha messo una sedia del salone, ha sistemato qualche suppellettile di suo gusto. Collegati cavi, montato una presa per la luce che non c’era e voilà  lo studio era pronto.

Non ci volevo credere!!

Finalmente era tutto pronto. Tutto funzionale per essere usato. Solo che ci siamo resi conto che un conto era passare una mezz’ora li seduti, un conto era passarci qualche ora.

Abbiamo capito che avevamo bisogno di più confort, e allora abbiamo cambiato sedia. Scegliendo una più ergonomica, una di quelle studiate apposta per evitare di alzarsi con la scoliosi, una vera sedia per l’ufficio. Abbiamo visto vari modelli sul sito www.sediadaufficio.it e dopo averli confrontati siamo riusciti a scegliere quella che fa per noi.

ufficio in casa

La differenza si è subito vista. Non ci pesava affatto stare li seduti per qualche ora a lavorare al pc. È stata una buona idea, come quella di non rinunciare ad uno nostro spazio, che non era condiviso dai bambini.

In un secondo momento ho anche provato a riprodurre lo stesso ufficio nella camera dei bambini, ma me ne sono subito pentita. Era giusto così. Quella era, è, la loro stanza, e hanno diritto di giocarci liberamente.

Ho trovato spesso le mie agende scarabocchiate, ma scrivania con strisciate di colore, i miei fogli dappertutto. Insomma, una sconfitta su tutti i fronti.

La mia oasi rimane quello spazio li, in fondo alle scale, nel silenzio assoluto.

Ma per chi non avesse un vano scala come fa?

Troviamo un’ultra soluzione, e guardando sulla mia bacheca Pinterest ci sono tante idee che si possono far proprie.

Potete optare per la famosa scrivania a muro, quella che all’occorrenza si abbassa e diventa scrivania, e quando avete finito si richiude e diventa complemento d’arredo.

Utilizzate l’ingresso se non avete altro spazio dove creare il vostro ufficio. Una piccola console, un vaso di fiori e il pc portatile. Pochi elementi renderanno il vostro spazio elegante e in armonia con la vostra casa.

Nel salone, vicino alla finestra, un piccolo tavolino rettangolare, una pianta bella alta, un set da ufficio ricercato e il gioco è fatto.

Adesso non hai scuse, anche tu puoi avere un ufficio in casa.

 

10 thoughts on “COME RICAVARE UN UFFICIO IN CASA

  1. Anche noi abbiamo voluto trovare il modo di avere un piccolo “studietto” in casa, ce lo siamo inventati come voi in un angolino che non si poteva sfruttare in altri modi! Ma è super comodissimo! Invece ho difficoltà ad organizzare libri e cartelle di casa, sono in cerca di ispirazione! In bacione Giusi, spunti preziosi come sempre! 😘😘😘

      1. Dovresti avere una linea editoriale più costante. Io ti conosco attraverso youtube e non dal blog e ti confesso che non è la stessa cosa. Come youtuber fai pochi video ma sono quelli che preferisco. Non so, forse è più faticoso girare video che scrivere? Al giorno d’oggi tutti vogliono fare gli scrittori ed è per questo che i blog somigliano un po’ tutti, mentre i canali youtube no, prendono carattere da chi li cura. Parere mio eh? Ciao

        1. No hai perfettamente ragione. Fare video è molto più difficile e porta via molto più tempo con l’editing del video. Quando ti riferisci ad essere più costante peli del Blog? Mi interessa molto il tuo parere grazie 🙏

          1. Ah ma questo significherebbe essere meno naturali. Perché io se dovessi prepararmi prima i video sarei meno naturale. Cioè dovrei registrare già sapendo cosa fare invece no,non riuscirei così

  2. No, dico solo che la maggior parte delle interazioni tu le ricevi dai video, sbaglio? Poi magari ci sono cose che non so e non conosco.

    1. Non sbagli, molte interazioni le ricevo dai video si hai ragione, ma giustamente deve esserci un senso tra quello che pubblico è quello che scrivo. Io cerco di fare il possibile per fare più video, a volte riesco a volte no, perché stare dietro a tutto è davvero difficile. Ma grazie x il tuo appunto. Ah, è appena uscito un nuovo video 🤗

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.